Il tuo sito web si adatta a qualsiasi dispositivo?
5 Novembre 2015
Le traduzioni economiche che arrecano danno all’azienda.
5 Maggio 2017

Come diventare un’azienda di successo con una strategia social efficace

Il 2015 è stato un anno di svolta perché caratterizzato dalla crescente domanda di social advertising da parte delle aziende. Queste sono consapevoli del fatto che i social media rappresentino ampi bacini di audience e Facebook e Twitter sono un punto di riferimento per le strategie pubblicitarie.
Ad oggi, anche Instagram si sta rivelando, soprattutto per le aziende del luxury, del fashion, del food and beverage, uno strumento efficace per obiettivi di brand engagement.
I clienti mostrano grande interesse alle soluzioni di marketing intelligence, il quale consente di comprendere meglio i trend e le tematiche rilevanti condivise dagli utenti sui social, al fine di realizzare attività di comunicazione mirate ed efficaci.
In passato, le aziende non capivano la necessità di avere un sito web e comunicare in digitale; tantomeno si interrogavano se fosse il caso di utilizzare i social network. Così, in qualche modo, si aprivano profili aziendali su Facebook, Twitter e Linkedin, creando sulla pagina aziendale un poker di icone social.
Negli ultimi anni, analizzando i social media più forti, sono emersi numeri impressionanti: 16 milioni di italiani su Facebook, 5,9 milioni di italiani su Blogger, 2,8 milioni di italiani su Linkedin e 1,5 milioni di italiani su Google+. Numeri che fanno sognare il marketing, il quale intuisce le potenzialità associate alla conquista di ulteriori fette di mercato. Il tema fondamentale dei social network, però, non sono i numeri di clienti e partner potenziali, ma la ricerca di clienti concreti per mezzo di una buona strategia social e un’analisi delle esigenze e degli obbiettivi al quale puntare.
Ma la giusta strategia chi la propone? I social media, sono impegnativi, per la loro gestione richiedono risorse dedicate a tempo pieno e sempre aggiornate, circa le evoluzioni tecnologiche delle piattaforme e delle persone che quotidianamente se ne servono. Sono necessarie figure professionali che si occupano dalla pianificazione della comunicazione alla scrittura dei post, dalla gestione delle community allo scouting dei comportamenti e dell’analisi dei feed back.
Non si può fare Social Management senza buone informazioni a portata di comunicazione, e queste informazioni devono avere una bella copertina: una foto, un video, un’immagine, un’infografica. Perché diciamolo, anche l’occhio vuole la sua parte e nel mare magnum dei contenuti digitali l’attenzione ha bisogno di forti stimoli.
Per saperne di più Contattateci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.